it

Marco Marzocchi

Artista poliedrico e versatile, Marco Marzocchi nasce a Roma e fin da giovanissimo svolge un'intensa attività concertistica salutata favorevolmente dal pubblico e dalla critica.

Si diploma brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone, perfezionandosi successivamente con valenti docenti (tra essi: Michele Marvulli, Arnaldo Cohen, Kostantin Bogino, Tamás Vásáry); la sua curiosità artistica lo spinge a diplomarsi con lode anche in clavicembalo presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Quale vincitore nel 1987 del premio speciale di musica contemporanea al Concorso Béla Bartók di Roma, frequenta altresì la Zeneakadémia F. Liszt di Budapest.

La carriera da solista di Marco Marzocchi spazia da Couperin, Bach, Rameau, Mozart, percorrendo tutto l'Ottocento, fino a Skrjabin, Ravel, Prokofiev e la musica contemporanea. Si esibisce in prestigiose stagioni concertistiche e festival nazionali ed internazionali (tra gli altri: a Roma per il Festival di Nuova Consonanza, per il Festival Pianistico dell’Associazione Concertistica Romana e per l’Associazione Musicale Euterpe; a Bologna per l’Istituto Musica e Teatro dell'Università; al Museo Liszt di Budapest; a Varsavia per la Società Internazionale Frederic Chopin; a Saint-Malo per il Théâtre Chauteaubriand; negli Istituti Italiani di Cultura di Budapest, Szeged, Pécs, Marsiglia; a Málaga nella Sala Manuel de Falla del Real Conservatorio Reina Maria Cristina; ecc.)

L'incontro con Cristina Biagini sarà determinante per la formazione di un duo pianistico che si esibisce in importanti appuntamenti concertistici nazionali ed internazionali (tra gli altri: Accademia Filarmonica Romana, Festival Internazionale A. Benedetti Michelangeli di Bergamo e Brescia, I Concerti del Quirinale, Chicago Duo Piano-Festival, National Chiang Kai-Shek Cultural Center di Taipei a Taiwan, gli Istituti Italiani di Cultura di Mosca, Barcellona, Marsiglia e Nairobi, Summer Arts Festival di Malta).

Il duo collabora stabilmente con l’Ensemble di percussioni Ars Ludi con il quale si confronta con i più importanti autori del repertorio moderno e contemporaneo. A questo ambito appartengono la prima esecuzione nazionale della Sonata per due pianoforti e percussioni di Bela Bartók (Malta 2006), l’esecuzione del Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns e del Concerto per due pianoforti e strumenti di Bruno Maderna (Roma 2007), l’incisione del secondo cd dell'opera completa di Giacinto Scelsi con varie opere tra cui Rotativa per due pianoforti ed ensemble di percussioni (Stradivarius 2008) in prima mondiale e i Carmina Burana di Carl Orff alla Sala Sinopoli del Parco della Musica (Roma 2012).

Parallelamente, Marco Marzocchi svolge attività concertistica anche in varie formazioni da camera.

Oltre che come interprete, Marco Marzocchi è apprezzato come valente didatta e tiene seminari e master classes in varie istituzioni musicali internazionali (in Spagna, Ungheria, Taiwan, Mongolia, USA oltre che al Campus internazionale delle Arti di Sangemini). E’ titolare di cattedra presso il Conservatorio O. Respighi di Latina.

Una menzione particolare merita la collaborazione con il mezzosoprano Anna Bonitatibus nell’incisione del CD di Ariette e Canzoni interamente dedicato a Rossini (Un Rendez-vous, SONY-RCA Red Seal, 2010). Il programma, accolto strepitosamente da critica e pubblico internazionali, è stato e sarà ancora presentato in concerto in Europa ed ha acceso in Marco Marzocchi un’autentica passione per le pagine pianistiche del Cigno di Pesaro.

Su questa linea, ha inciso un nuovo CD Rossini Mon petit caprice con brani esclusivamente rossiniani, pubblicato per l’etichetta tedesca ES-DUR e molto positivamente recensito da riviste nazionali e straniere. Ultima la rivista Musica che gli ha assegnato le 5 stelle segnalando la sua interpretazione come una delle più interessanti degli ultimi anni.

Degni di nota i Recital in veste di solista che di accompagnatore con Anna Bonitatibus a Roma (IUC - Istituzione Universitaria dei Concerti), a Napoli (Teatro di San Carlo), a Bilbao (Teatro Arriaga) e la partecipazione alla presentazione della Stagione Concertistica Internazionale “Incontri in terra di Siena 2013” che lo ha visto protagonista di un recital interamente rossiniano trasmesso su Musica da EuroNews in 160 paesi .